Via S. Nicolò, 23/d Trieste

News

Home > News

Acqua, luce, gas: il mercato libero slitta al 2019

Abolizione maggior tutela acqua, luce e gas: mercato libero a Trieste (e resto d’Italia) dal 2019

È stata rinviata la liberalizzazione dei consumi energetici al 01 luglio 2019, quindi tra poco più di un 1 anno. Si tratta di un ulteriore rinvio, si doveva infatti partire nel 2015, poi nel 2018 e ora al 2019.

Nel mercato di maggior tutela il consumatore ha tariffe applicate a condizioni economiche regolate e controllate dall’Autorità per l’energia. Questo garantisce trasparenza nelle tariffe, ma non permette la variabilità se non l’aggiornamento trimestrale dei valori. Le tariffe sono infatti fisse e si distinguono unicamente tra clienti domestici e non domestici, mentre nel mercato libero il prezzo di vendita di acqua, luce e gas è fissato da ciascun fornitore con il cliente finale e quest’ultimo ha la possibilità di passare liberamente da un fornitore all’altro come succede ad esempio nella telefonia.

Con la liberalizzazione, le società di distribuzione locale che forniscono i consumatori in maggior tutela, faranno solo la ‘consegna’ dell’energia per conto delle altre società e i prezzi saranno liberi. In teoria i costi per l’utente finale dovrebbero essere più bassi (libera concorrenza) come è successo in altri paesi in cui questa operazione è già stata effettuata, ma gli analisti non danno questa situazione per scontata nel nostro paese. Molti fornitori infatti dovranno attrezzarsi in maniera diversa dall’attuale in quanto dovranno gestire una mole di clienti maggiore quindi certamente con ricavi più alti, ma anche con costi di gestione molto più elevati e complessi.

 

Marco Cescut
Agente immobiliare Gallery

 

Share on social